ott 3

ORGOGLIO ROSSOBLU®

cariri passione e sentimento

cariri passione e sentimento

CaRiRi Passione & Sentimento™

Il viso di Andrea raffigurato in questi striscioni epici, preparati per l’occasione dice tutto. La gigantografia di una foto storica e stupenda che parla da se. Avevamo fatto le prove generali lo scorso anno a Caorle dove per un manciata di punti e la disgrazia avvenuta a Mohammend, non abbiamo potuto festeggiare la promozione di diritto in Oro. Come il meeting di Rieti, i CDS sono un occasione attesa fin dall’ultimo respiro di quelli dell’anno precedente. 30 anni di Cariri e 30 anni di storia…Parte della storia è anche Lodi, forse la pagina ad oggi più importante per la nostra società. La promozione in Oro con entrambe le squadre! Vedere lottare le donne per la prima piazza e gli uomini pizzarsi sesti.

Risultati che qualche anno fa non ci saremmo mai aspettati. Risultati che partono dal lontano 2005 quando dopo i numerosi tentativi falliti negli anni precedenti, in quel di Roma abbiamo staccato il biglietto per Caorle atto uno (Finale A1), e poi per Caorle atto due (Finale Argento). Ho vissuto questa storia da protagonista dall’inizio alla fine e sono contento di farne parte. Tanti 110hs, tanti 400hs e tante staffette, sempre 3 gare, sempre tanto entusiasmo e sempre, sempre, sempre, voglia e coltello in mezzo ai denti. Le donne sono state sempre più forti e lo hanno dimostrato anche in questa occasione. Quando noi guadagnavamo la Finale Argento loro già combattevano per la Oro in quel di Pergine. Leggi l’intero articolo »

lug 18

Fonte: Corriere di Rieti (18/07/2008)Francesco Filipponi, classe 1985, ovvero coetaneo di Andrew Howe, pluricampione italiano a livello individuale, di staffette e di Società. Un attaccamento ai colori sociali inimmaginabile tanto che a Fano non riuscivamo a consolarlo per una sconfitta di cui Francesco si sentiva protagonista,ma dovuta più alla sorte che ad un suo reale errore. Tornato alla Cariri dopo un’esperienza non felice con la squadre dell’Esercito Francesco si sente il capitano soprattutto con le giovani leve. Orgoglioso di aver dato un contributo determinante nella conquista della finale al Top Club Challange, a Firenze ha fatto esplodere tutta la carica rossoblu che aveva in corpo quando ha vinto la sua serie, arrivando con il braccio alzato e proseguendo per tutta la curva, la più bella espressione di quanto sentisse l’appuntamento. Ha sfiorato a più riprese il minimo di partecipazione agli Assoluti individuali di Cagliari. Prima nei societari, poi nella gara indetta appositamente per lui al Guidobaldi, poi a Grosseto ci ha provato ,ma incredibilmente non è riuscito a staccare il biglietto per scendere in pista nel rinnovato impianto Comunale di Cagliari. La Società in queste circostanze non può essere insensibile a tanto attaccamento e così ha voluto premiare Francesco ma in contemporanea anche Alessio, Mario e Andrea iscrivendo la staffetta del miglio alla 89° edizione degli assoluti maschili (e 75° delle donne) di atletica leggera.

Fonte: Corriere di Rieti (18/07/2008)